01.10.18. u 13:09

Si è tenuta la XVI seduta dell'Assemblea della Regione Istriana

All'odierna XVI seduta dell'Assemblea della Regione Istriana, tenutasi nella Casa delle rimembranze a Pisino, il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha presentato la Relazione sul lavoro svolto dal Presidente della Regione peri l periodo dall'1 gennaio al 30 giugno 2018. Tutto quanto realizzato nei primi sei mesi di quest'anno, ha detto il Presidente Flego, conferma che gli obiettivi posti erano reali e realizzabili e che il bilancio regionale era ben pianificato.

„La prima metà del 2018 è stata segnata dalla continuazione nell'attuazione degli investimenti pluriennali e dei progetti sul territorio della Regione Istriana, come la costruzione dell'ospedale generale di Pola, il progetto di ampliamento e ricostruzione delle case per anziani, gli investimenti nell'istruzione e nell'infrastruttura scolastica, l'economia, gli investimenti nell'infrastruttura comunale e altro e tutta una serie di nuovi progetti finalizzati allo sviluppo dell'Istria“, ha sottolineato Flego ricordando anche il tasso bassissimo di disoccupazione del 2,3% segnato in giugno, il più basso dal 1989, come pure un'altra stagione turistica da record.

„Nonostante dovessimo affrontare numerose sfide e ostacoli come l'indice di sviluppo e l'alta centralizzazione dello Stato, non abbiamo rinunciato dagli obiettivi prefissati. Abbiamo continuato a lavorare con ancora più impegno per trovare le fonti di finanziamento nostre e alternative, ma innanzitutto quelle dell'UE per consentire la continuazione e la realizzazione dei progetti strategici e garantire i mezzi per tutti quei potenziali e per migliorare la qualità della vita dei cittadini dell'Istria. Abbiamo continuato a lavorare con ancora più impegno per trovare le fonti di finanziamento, sia proprie che alternative ma innanzitutto quelle dell'UE per consentire la continuazione e la realizzazione dei progetti strategici e garantire i mezzi per tutti quelli potenziali e per migliorare la qualità della vita dei cittadini dell'Istria. Essere eccellenti, i migliori, è il motto principale del nostro lavoro e la direzione che vogliamo intraprendere anche domani“, ha continuato il Presidente Flego che ha poi parlato dei progetti e dei programmi più importanti, come pure delle conquiste nella prima metà dell'anno.

Fra l'altro il Presidente Flego ha parlato delle misure di promozione dell'imprenditoria cofinanziando parte degli interessi sui crediti del potenziale complessivo di 105 milioni di kune; 1,08 milioni di kune di sussidi assegnati per lo sviluppo dell'imprenditoria, come pure l'assegnazione di 21 prestiti tramite il Fondo per lo sviluppo dell'agricoltura, per un valore complessivo di 13,2 milioni di kune.

Considerevole era anche il successo nel candidare i progetti UE e così sono stati assegnati 32 milioni di kune di mezzi a fondo perduto per 17 progetti, 11 dei quali sono stati approvati alla Regione Istriana e alle agenzie ed enti per lo sviluppo della Regione.

Per quel che concerne l'infrastruttura e la tutela ambientale nelle spiagge istriane sono stati investiti 130 milioni di kune, e nella manutenzione delle strade istriane 27 milioni di kune, mentre 21 milioni di kune nella costruzione di sistemi pubblici per l'approvvigionamento idrico, lo smaltimento e la depurazione delle acque di scarico. Si p continuato a lavorare sul miglioramento della sanità e dell'assistenza sociale e il Presidente ha menzionato in particolare l'apertura del nuovo edificio per la Diagnosi dell'OG di Pola, il progetto di costruzione della piscina terapeutica nell'Ospedale ortopedico e di riabilitazione „Prim. dr. Martin Horvat“ a Rovigno, come pure il progetto di ampliamento della Casa per anziani „Domenico Pergolis“ a Rovigno che è in fase finale di realizzazione. Molti sono stati gli investimenti nei giovani, nell'istruzione e nella scienza come i 9,5 milioni di kune nella SE Ivan Batelić ad Arsia per l'esecuzione dei lavori di rinnovo energetico e adattamento o i 6,4 milioni di kune peri l progetto di rinnovo energetico della SMS Mate Blažine ad Albona.

La relazione sul lavoro svolto dal Presidente della Regione è stata approvata dall'Assemblea.

All'ordine del giorno dell'odierna seduta c'era anche la Proposta di Delibera sull'indebitamento della Regione Istriana per un importo di 65.000.000,00 kn presso la Privredna banka d.d. Zagreb, per un termine di 15 anni, con tasso d'interesse fisso dell'1,75%. L'indebitamento è pianificato peri l finanziamento degli investimenti capitali dell'infrastruttura sociale, rispettivamente per: la costruzione e l'attrezzatura della Scuola di medicina di Pola, il risanamento della SE M. Balote Buie e l'adattamento e l'ampliamento e l'attrezzatura della SE P. Studenca a Canfanaro, e della Casa per anziani ad Arsia e la casa per anziani A. Štiglić a Pola. Dopo l'ottenimento del consenso da parte del Governo della RC per l'indebitamento summenzionato, si procederà alla firma del Contratto per il credito con la Privredna banka d.d. Zagreb.

La Proposta di Delibera sull'indebitamento della Regione Istriana è stata approvata all'unanimità.