05.06.18. u 12:56

L'Alta delegazione della Regione occidentale della Herzegovina in visita alla Regione Istriana

È stato organizzato oggi presso la sede dell'Agenzia istriana per lo sviluppo a Pola un ricevimento per l'alta delegazione della Regione occidentale della Herzegovina capitanata dal Presidente del Governo Zdenko Ćosić, presente in Istria per una visita di due giorni.

Agli ospiti si sono rivolti il Presidente dell'Assemblea della Regione Istriana Valter Drandić e il direttore dell'Agenzia istriana per lo sviluppo dr.sc. Boris Sabatti che hanno espresso la soddisfazione peri l fatto che la Regione occidentale della Herzegovina ha scelto per la terza volta la Regione Istriana e le sue unità d'autogoverno locale quali esempi di buona prassi da visitare. Per l'occasione i padroni di casa hanno dimostrato la disponibilità a collaborare ai progetti di sviluppo e a creare uno scambio d'esperienze.

Il f.f. Assessore all'agricoltura, la silvicoltura, la caccia, la pesca e l'economia idrica della Regione Istriana Ezio Pinzan ha presentato più dettagliatamente i programmi di sviluppo con accento sul Fondo per lo sviluppo dell'agricoltura e dell'agriturismo dell'Istria, mentre l'Assessore presso l'Ufficio della Città di Pola Aleksandar Matić ha messo l'accento sull'importanza dei piani di sviluppo della Città di Pola, in particolare di quelli nell'ambito del meccanismo degli investimenti territoriali integrati (ITU).

Il direttore dell'IDA Boris Sabatti ha presentato dei programmi più dettagliati di appoggio che l'IDA offre agli imprenditori e alle unità dell'autogoverno locale nella Regione Istriana, mentre il direttore dell'Agenzia per lo sviluppo rurale dell'Istria Igor Merlić ha parlato dei piani e programmi di sviluppo dell'AZRRI, in particolare per quel che concerne la rivitalizzazione delle specie autoctone istriane come il bue e l'asino istriano e il lavoro del Centro per l'ulivicoltura.

Durante il suo soggiorno istriano, la delegazione visiterà anche la Città di Albona per conoscere quali sono i piani e i programmi di sviluppo, con l'accento sull'economia e una visita alla zona imprenditoriale locale.