10.10.17. u 11:05

Sviluppo delle competenze 3D per gli alunni dell'Istria attraverso l'Erasmus+

Si è tenuto la scorsa settimana a Villach in Austria il primo incontro di partenariato del progetto UE 3D FOR VET – Partenariati strategici per lo sviluppo delle competenze 3D nel quale la Regione Istriana ha il ruolo di partner leader. L'obiettivo del progetto è di rendere più competitivi sul mercato gli alunni delle scuole medie superiori di avviamento professionale, attraverso l'uso della tecnologia 3D nell'istruzione formale.

Proprio l'Austria primeggia nelle tecnologie 3D, e proprio da qui arrivano due partner nel progetto – l'Università di scienze applicabili della Carinzia e la Scuola media superiore di avviamento professionale di Villach, che i partecipanti all'incontro hanno visitato e hanno avuto modo di assistere a una presentazione del sistema di istruzione tecnica e di avviamento professionale in Austria. Particolare attenzione è stata rivolta ai laboratori, al lavoro nei laboratori e al praticantato nel settore privato che sono una parte obbligatoria delle lezioni nel corso dell'istruzione tecnica di scuola media superiore e universitaria. In questo modo gli alunni dispongono di un'istruzione più qualitativa e di nozioni applicabili e alla fine della scuola e della facoltà tutti trovano subito lavoro.

All'incontro sono state concordate delle attività e i compiti lavorativi dei partner che saranno coordinati dalla Regione Istriana tramite l'Assessorato cooperazione internazionale e affari UE. Al progetto lavorano 8 partner di 4 paesi (Croazia, Austria, Lituania, Polonia); due regioni, 5 soggetti con carattere formativo, 1 centro di ricerche. Nella Regione Istriana i partner sono la Tehnička škola Pula (Scuola tecnica di Pola) e l'Istituto Metris.

Durante i tre anni di esecuzione del progetto sono in piano 3 corsi di aggiornamento per professori sull'uso delle tecnologie 3D all'Università della Carinzia e alla Metris istriana e due scambi di alunni nelle scuole medie superiori in Austria e Lituania.

Entro la fine dell'anno la Tehnička škola Pula (Scuola tecnica di Pola) sarà attrezzata con una nuova stampante 3D, mentre i professori e gli alunni attraverso il progetto impareranno a usarla, contribuendo così attraverso i progetti UE al miglioramento della qualità della formazione all'avviamento professionale nella Regione Istriana. Gli alunni avranno l'occasione di scambiare le loro nozioni tecniche e le competenze linguistiche con gli altri alunni della stessa età provenienti dalla Polonia, dalla Lituania e dall'Austria.

Il valore complessivo del progetto è 283.125,00 EUR finanziati attraverso il programma ERASMUS+.