04.10.17. u 12:40

Laboratorio sul tema del Cluster delle industrie creative e culturali della

Giovedì 5 ottobre nella sala grande della Comunità degli Italiani di Pola si terrà un laboratorio che ha l’obiettivo di esaminare gli interessi, le opportunità e le esigenze per l’istituzione del Cluster delle industrie creative e culturali della Regione Istriana. Il laboratorio è organizzato dall’IKA – Agenzia culturale istriana, dalla Camera d’economia croata Ufficio territoriale di Pola e dalla Regione Istriana.

I Cluster rappresentano un collegamento di interesse fra le imprese di una o più diverse attività che condividono la stessa infrastruttura, i clienti o una banca di abilità con l'obiettivo di far crescere la competitività dell'economia, la crescita economica e l'occupazione. Crediamo nella sinergia e nella messa in rete del settore pubblico, privato, civile e scientifico e di ricerca, con l'obiettivo di incrementare la competitività offrendo servizi più qualitativi e competitivi dei soggetti coinvolti, ma anche dell'Istria come territorio.

Sono invitati a parteciparvi numerosi rappresentanti che secondo il livello della classe della Classificazione nazionale delle attività del 2007, appartengono alle industrie creative e culturali e li dividiamo in 12 sotto settori. Si tratta delle attività dei musei, delle librerie, del patrimonio, dell'arte, della musica e delle arti esecutive, del design, del film, della fotografia, dei mestieri (attività artigianali artistiche), dell'architettura, dei programmi computeristici, dei giochi e dei loro media, dei mass media elettronici, dell'editoria e delle inserzioni, della comunicazione di mercato.

In base a ricerche europee, la cultura diventa sempre più importante nello sviluppo dell'economia dell'Unione Europea; partecipa al PIL con con il 4,5% complessivo del PIL e comprende oltre 8,5 milioni di posti di lavoro.

L'obiettivo di questa iniziativa è di formare una piattaforma per la partecipazione delle industrie creative con l'obiettivo di creare un ambiente positivo per lo sviluppo delle industrie creative in Istria. Uno dei compiti del cluster sarebbe anche di offrire sostegno e creare legami con tutti gli attori nelle industrie creative attraverso la collaborazione nei segmenti basilari: cultura, arte, design e media.  

Al laboratorio si esaminerà la necessità di istituire il cluster KKI e si troverà un modello che si presenterebbe come il più idoneo, qualora ci sia la necessità di questo; quale sarebbe il ruolo del cluster, come questo sarà applicato ai progetti attuali e futuri e ai modelli nella cultura, pere s. al coworking e altro.

Il laboratorio sarà moderato dal Mirna Karzen, presidente dell'associazione Laboratorij za društvene  inovacije (Laboratorio per le innovazioni sociali) (SIL) che dal 2011 si occupa di promozione, mappatura e appoggio allo sviluppo delle innovazioni sociali.