10.05.17. u 13:02

Presentato il nuovo concetto di collaborazione e redazione dell'Istrapedia

Alla conferenza stampa tenutasi oggi nella sede della Regione Istriana a Pola l’assessore alla cultura Vladimir Torbica, il presidente della Società di storia istriana Maurizio Levak e la direttrice dell'Agenzia culturale istriana - IKA Aleksandra Vinkerlić hanno presentato il nuovo concetto di collaborazione e redazione dell'Istrapedia, la prima enciclopedia virtuale regionale.

Come ha ricordato nella parte introduttiva l'assessore Torbica, l'Istrapedia è nata dopo l'Enciclopedia istriana, uno dei progetti editoriali più importanti di queste aree, con il desiderio di arrivare a ogni famiglia, grazie ai nuovi progressi della tecnologia.

„Grazie alla direttrice dell'IKA e al presidente della Società di storia istriana, siamo giunti all'idea di elevare la qualità dell'Istrapedia a un livello più alto, coinvolgendo un numero quanto maggiore di esperti. Sono contento che nei prossimi quattro anni il prossimo passo sarà la realizzazione non più dell'Enciclopedia istriana, ma di un'opera che ridefinirebbe le nozioni universalmente accettate sull'Istria per presentarle a un pubblico più ampio“, ha ribadito Torbica.

La direttrice Vinkerlić ha affermato che l'Istrapedia è colma di contenuti legati alla storia, alla cultura, alla scienza e all'arte dell'Istria e che oltre al testo, alcuni concetti sono accompagnati anche da fotografie e materiale video e audio.

„L'Istrapedia è un progetto della Regione Istriana, svolto dall'IKA nell'ambito del suo programma di patrimonio virtuale e da oggi con il partenariato della Società di storia istriana. Sull'Istrapedia si può trovare tutto quello che è importante per la nostra regione, tutto quello che non dev'essere dimenticato e perso, come pure tutto quello che desideriamo conservare usando i media contemporanei“, ha detto la Vinkerlić aggiungendo che per ora l'enciclopedia virtuale conta qualche migliaio di concetti, annotazioni, fotografie, riproduzioni audio e video.

Un'altra particolarità dell'Istrapedia, ha continuato la direttrice dell'IKA, è il fatto che si tratta di un'enciclopedia vivente che si redige e completa incessantemente.

Anche il presidente della Società di storia istriana Maurizio Levak ha dichiarato di essere soddisfatto del progetto e ha presentato il futuro concetto di redazione.

„Inizieremo un processo di rinnovo e ammodernamento, necessari innanzitutto per motivi tecnici visto che l'Istrapedia è nata una decina d'anni fa e molte cose sono cambiate nel campo delle comunicazioni moderne. L'Istrapedia avrà il suo caporedattore e una redazione professionale, costituita innanzitutto da persone che si occupano di storia e di storia dell'arte“, ha chiarito Levak, anticipando il nuovo design in senso visivo e contenutistico.

Al termine della conferenza, il presidente della Società di storia istriana Maurizio Levak e la direttrice dell'Agenzia culturale istriana - IKA Aleksandra Vinkerlić hanno firmato l'Accordo di cooperazione fra l'IKA e la Società istriana di storia.